You are currently viewing Pittura passo – passo di uno stendardo medievale
Pittura Stendardo Image001

Pittura passo – passo di uno stendardo medievale

Pittura passo – passo di uno stendardo medievale

Come prima cosa applico la base di colore allo stendardo, realizzata con una mescola di rosso cadmio + marrone cadmio + (viola + rosso cadmio) dando varie passaggi fino a che la base non si presenta uniforme e coprente.
Quando tutto si sarà asciugato inizierò con la pittura dello scudo utilizzando una mescola di Giallo Intenso + Giallo pallido + Carne dotata + Marron chiaro. Inizierò tracciando le linee di una croce per focalizzare le proporzioni e la simmetria; queste linee le traccio con una mescola chiara evitando di carirare il tratto, diciamo un diluizione al 50%.
Proseguo con il riempimento con il color base dell’area tracciata. Un piccolo trucco è quello di caricare il pennello con molta acqua e con poca pittura; con quanto applicato si può procedere con una stesura a pennello sull’area da riempire; ripeteremo l’operazione fino a coprire ogni area in maniera uniforme.
Qui si può vedere lo scudo completamente dipinto dal quale possiamo partire con il gioco delle luci e delle ombre. Per le luci uso il giallo pallido + carne dorata mentre l’ombra la realizzerò con Marrone Naranja + Giallo Intenso.
In questa fotografia si vedono le ultime ombre e le massime luci.
Per le luci estreme sono stati usati una miscela di bianco e giallo pallido, mentre le ombre più profonde sono state realizzate con rosso cadmio + marron cioccolato.
Pittura dell’elmo
In questa foto si vede come viene tracciata la forma dell’elmo; praticamente il processo è identico a quello sopra descritto per lo scudo.
Sulla foto si può vedere l’inizio del processori luci e ombre.
Per la base uso: grigio basalto + marrone cubierta + bianco.
Ombre: un colore tipo panzer gray
In questa foto si può vedere la mia mano nel processo di pittura, così possiamo focalizzare la scala dello stendardo.
E qui si può vedere la versione finale dell’elmo con le luci e le ombre già applicate.
A questo punto iniziamo a dipingere gli ornamenti dello stendardo; per farlo utilizziamo una miscela di carne chiara + sabbia per le parti interne, mentre per le zone esterne useremo carne medio + marrone cadmio.
In questa foto si mostrano le linee guida esterne realizzate per dar seguito alle aree da riempire.
In questa fotografia si può vedere il lato sinistro con relative ombre e luci e alcuni suoi dettagli.
In questa foto il processo di pittura è praticamente finito; abbiamo usato il lato sinistro come riferimento per la pittura del lato destro.
Leoni
Di seguito spiego il processo per la pittura dei leoni
Per il leone dorato ho usato una miscela base di giallo intenso + giallo pallido + marron chiaro.
Le luci le ho realizzate con giallo pallido + carne chiara, mentre le ombre sono state ottenute con marrone chiaro + marrone naranja.
Qui si può vedere il leone dorato con le luci e le ombre compreso dei piccoli dettagli.
Il leon nero l’ho lavorato usando una miscela base di nero + azzurro di prussia. La luce è stata realizzata con azzurro chiaro + bianco e l’ombra aggiungendo il nero alla miscela di base.
Qui si vede la linea esterna tracciata prima di essere riempita dal colore di base
In questa foto si mostra il leone praticamente finito con le sue luci e le sue ombre. In questo caso si ragiona “in negativo” facendo risaltare i dettagli con il colore chiaro.

Così termino questo piccolo contributo di passo – passo per la pittura di uno stendardo medievale.  Spero che vi possa essere utile e che lo possiate sfruttare, qualsiasi commento o dubbio sono comunque ben accetti.

Un saluto

Ernesto Reyes