L'adozione vera e propria di una uniforme è da ricercarsi inizialmente nei corpi di guardie istituiti dai principi nel XVI e XVII secolo allo scopo di difendere la loro persona e di esaltare la loro potenza.
Tali corpi potevano essere composti da nobili o potevano venire assoldati all'estero od essere costituiti da sottoufficiali particolarmente meritevoli.
In ogni caso i corpi di guardie erano vestiti in modo sfarzoso e muniti di armi ricercate, una tradizione questa che si può dire sia continuata praticamente fino ai nostri giorni.

 

1. Stato della Chiesa
Guardia Svizzera
Guardia 1506

La Guardia Svizzera venne costituita sotto il papato di Giulio II (1503 - 1513) ed è la più antica unità militare tra quelle oggi esistenti ed in servizio.
Oltre a funzioni cerimoniali, spetta alla Guardia Svizzera la sorveglianza armata della residenza papale; per questo motivo oggi è dotata anche di moderne armi leggere. Un tempo esistevano in molti paesi guardie svizzere e reggimenti svizzeri ma dal 1859 è proibito ai cittadini svizzeri prestare servizio militare in paesi stranieri, fatta espressamente eccezione per il servizio prestato presso il Papa.
I soldati della Guardia Svizzera vengono reclutati oggi, come un tempo, nei Cantoni cattolici della Svizzera.
La tradizione narra che Michelangelo abbia ideato la prima uniforme della Guardia.
L'uniforme raffigurata nella tavola non è del tutto esatta: il farsetto e le calze (calzoni) erano a righe verticali e non orizzontali, le maniche erano rigonfie fino al gomito e qui si restringevano restando aderenti al braccio fino al polso, il copricapo era più tondeggiante, su di esso gli ufficiali portavano alcune piume.
Dalla metà del XVI secolo l'uniforme è rimasta più o meno immutata.

2. Inghilterra
Guardia dei Trabanti del Re
Trabante 1520

Oggi: "The Queen's Bodyguard of Yeomen of the Guard", chiamata anche "The Beefeaters".
La Guardia dei Trabanti del Re venne costituita nel 1485 ed è perciò più antica della Guardia Svizzera.
Essa ora conserva solo più funzioni cerimoniali e viene reclutata tra sottoufficiali dell'esercito particolarmente benemeriti, per i quali costituisce uno speciale onore entrarne a far parte.
Non è chiaro donde queste guardie abbiano tratto il loro particolare soprannome.
La spiegazione più verosimile è che tra le altre incombenze della Guardia vi fosse quella di curare la sorveglianza dei "Buffet" quando il re mangiava, per evitare che i cibi venissero avvelenati.
Il costume che qui viene rappresentato venne adottato dalla Guardia nel 1520 in occasione di un incontro tra Enrico VIII d'Inghilterra e Francesco I di Francia, incontro nel quale i due principi (entrambi amanti del fasto) cercarono di superarsi a vicenda in materia.
Fatta eccezione per alcuni dettagli, questo costume è il medesimo che la Guardia del Re indossa ancora oggi.
I "Beefeaters" non devono venir scambiati con gli "Yeomen Warders of Her Mayesty's Tower of London" che presentano un aspetto simile.

3. Spagna
Guardia Nobile del Re
Guardia 1646

La Guardia Nobile del Re venne istituita nel 1646 e si componeva di nobili dei reggimenti di linea.
Poiché era impensabile a quel tempo vestire i nobili con un uniforme, si usò come segno distintivo della Guardia la classica casacca o "Tappert" che derivava dalla sopraveste che in precedenza veniva indossata sopra l'armatura.
Il "Tappert", che veniva indossato solo durante il servizio, conferiva a colui che lo indossava una grande dignità e indicava che egli era al servizio del re e che occupava una carica elevata.
Esso era ornato sul petto e sul dorso con lo stemma reale spagnolo, mentre sulle maniche erano raffigurate le cosidette "croci di Borgogna", un simbolo Asburgico.

4. Francia
Corpo dei Moschettieri del Re
Moschettiere 1665

Il più noto tra i corpi di guardia nobili è però quello dei Moschettieri del Re di Francia, che Alessandrto Dumas ha immortalato nei suoi romanzi.
Sulla "Casaque" come venne chiamato in Francia il "Tappert" i moschettieri portavano una croce che era ornata con gigli e lingue di fuoco, i simboli del Re di Francia.
I tacchi rossi nelle calzature erano riservati in Francia solo alla nobiltà. Questo costume si diffuse anche in altri paesi, ma non dappertutto era visto di buon occhio; tanto che agli ufficiali danesi fu proibito di portare tacchi rossi.
La Prima Compagnia dei Moschettieri venne fondata nel 1622 e quando nel 1661 ne venne creata una seconda, la prima conservò sulla croce le originarie lingue di fuoco rosse, mentre la nuova compagnia ebbe lingue di fuoco gialle.
Il Cardinal Richelieu vestì i suoi moschettieri come quelli del re, ma con casacche rosse con croci senza gigli e senza lingue di fuoco.